Storia del Sistema Elettorale della Camera dei Deputati

 PER I PRIMI 75 ANNI :
Periodo repubblicano
Dal 1948 al 1993 la Camera
era eletta mediante un sistema
proporzionale puro.
Dal 1993 si passò ad un sistema elettorale prevalentemente maggioritario (#leggeMattarella): il 75% dei deputati (ossia 475) veniva eletto con un sistema di tipo maggioritario: in ciascuno dei 475 collegi uninominali in cui era diviso il territorio italiano, veniva eletto solo chi in essi raccoglieva il maggior numero di voti, mentre il restante 25% dei seggi veniva eletto con un sistema proporzionale, corretto con un meccanismo per favorire i partiti perdenti nei collegi uninominali, ma con uno sbarramento per i partiti che non superavano il 4% dei voti.
Nel 2006, dopo tre legislature, è stata applicata una nuova legge proporzionale, senza possibilità di indicare preferenze fra i candidati ma solo a una lista, corretta con un premio per la coalizione di maggioranza relativa (ottiene 340 seggi, se non riesce a ottenerne un numero superiore), e sono stati assegnati per la prima volta dei seggi per gli eletti dai cittadini #residentiallesteroNel 2015 la #leggeCalderoli, già dichiarata parzialmente incostituzionale l'anno precedente, fu definitivamente sostituita dal cosiddetto #Italicum, di impianto proporzionale,
seppur corretto, a doppio turno con ballottaggio. La #nuovalegge prevede una combinazione di capilista "bloccati" e preferenze, oltre a mantenere il #premiodimaggioranza di 340 seggi alla lista (non più alla coalizione) che raggiunga almeno il 40% dei voti o che vinca all'eventuale ballottaggio.
In seguito è entrata in vigore la #legge165/ 2017 che, con il decreto di attuazione (d.lgs. 189/2017), istituisce un complesso sistema misto di proporzionale (basato su piccoli collegi e liste bloccate) e uninominale, a prevalenza proporzionale. Il base al nuovo sistema elettorale, 232 deputati sono eletti con un sistema maggioritario nell'ambito di altrettanti collegi uninominali e 386 con un sistema proporzionale. La soglia di sbarramento, determinata tuttavia su base nazionale, esclude dalla ripartizione dei seggi le liste che ottengano meno del 3% dei voti validi. Non è ammesso il voto di preferenza, cosicché i candidati sono eletti semplicemente secondo l'ordine con il quale compaiono nella lista, né il voto disgiunto, che invalida la scheda elettorale.

 

 

LE ATTIVITA' ONLINE DELL'ASSOCIAZIONE INTERCULTURALE

CiaoRino POST    |   CINE CiaoRino   |   CiaoRino WEB.TV   |  CiaoRino  BLOG

ENTRA IN CIAORINO!

FRANCESCANI REALI VS

I PARLAMENTARI LADRI

HAI  INFORMAZIONE LIBERA
SOLO SE TI E' DATA 
 POSSIBILITA' DI SCELTA

E' LA PRIMA CLASSE 

PER TUTTI

PER PROVA IL CANALE WAPP

 
SOSTIENI CIAORINO
RITIRA LA T-SHIRT

AL CONTRIBUTO DI 10 EURO

TUTTI I GIORNI PRESSO IL CLUB
INFO 3392747916
ORARI APERTURA

TUTTA LA LIBERTA' DI VISIONE CON UN CLICK

sulla Tv Web del CiaoRinoClub

LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA 

EVIDENZIATE DAL CIAORINOCLUB
UN GRAZIE DI CUORE ALLA REDAZIONE DE IL QUOTIDIANO DEL SUD PER LO SPAZIO RISERVATO ALLE ATTIVITA' DELLA NON PROFIT CIAORINO!

il Cinema in HD del

CINE CIAO RINO

GUARDA ORA
 

Ciao Rino! Club

via Cesare Caporali 44
Perugia - 06123
ITALIA
3392747916 ciaorino@live.it CIAORINOCLUB è il Club dell'Associazione Interculturale CIAORINO! : Gruppo Locale di ACTIONAID PERUGIA e sostenitrice e socia di AMNESTY INTERNATIONAL ITALIA.
Siamo Attivi su Perugia e Catanzaro in attesa che tu Possa Attivarti con Noi nella tua città!
Ricorda che Ogni Volta che utilizzerai i servizi o il Bar all'interno del Circolo , sosterrai il lavoro della non profit. CHE DA OLTRE SEDICIANNI PRESENTE IN ITALIA NON HA MAI PERCEPITO UN SOLDO DI DENARO PUBBLICO.
CIAORINO! LA PRIMA CLASSE PER TUTTI.